Skip to content
Close
Hit enter to search or ESC to close

Conferenza stampa di Presentazione del Festival DocumentariaNoto

Care amiche e cari amici,

la conferenza stampa di venerdì scorso, svoltasi allo spazio Emeroteca della Biblioteca Comunale “Principe di Villadorata” di Noto ha di fatto dato il via ufficiale alla IV edizione di DocumentariaNoto che si terrà dall’11 al 20 novembre.

In tanti erano presenti per scoprire le novità di quest’anno illustrate nei dettagli dalla Direzione Artistica del Festival: Licia Castoro, Francesco Di Martino, Giuseppe Portuesi e Francesco Valvo, insieme con l’Assessore alla Cultura di Noto, Sabina Pangallo.

L’Assessore ha portato i saluti dell’Amministrazione ribadendo il forte impegno delle Istituzioni nei confronti di eventi come questo che portano lustro alla proposta culturale della Città sotto diversi punti di vista. Aspetti ancor più compresi man mano che si entrava nei dettagli di un’edizione, la IV, che si preannuncia ricca ed interessante.
I 12 film selezionati per il Concorso Panorami, tutti in programma al Teatro Comunale “Tina di Lorenzo” nelle tre serate dei due weekend, con i tre premi che verranno assegnati da una giuria d’alta qualità, Miglior Regia, Miglior Montaggio, Miglior Fotografia, con il Premio del Pubblico e quello della Scuola, e gli 8 di Visioni Fuori Concorso, proiettati nei suggestivi Bassi di Palazzo Ducezio, sono il cuore ed il motore dei dieci giorni pieni di tanto altro. L’attenta platea ha così scoperto che quest’anno si è instaurato un proficuo rapporto di collaborazione con il Festival pugliese “Evò ce esù”, manifestazione interamente dedicata alle minoranze linguistiche, a cui verrà dedicata la giornata di mercoledì 16 novembre, a partire dalle ore 18 all’Emeroteca, e che si concluderà con la proiezione del film Skattome Kannò, storia di vite vissute attorno al fuoco della carbonaia.

 

Il gemellaggio con il Festival pugliese come novità, mentre confermati con forza i momenti formativi dei workshop presentati, anche questi nel dettaglio: Canecapovolto e Scuola FuoriNorma, con “Spettro Sonoro”; quello di Fotografia documentaria con Simone Donati di TerraProject, altro importante collettivo con cui è stato creato un importante contatto è presente in altre due occasioni: la mostra fotografica nei bassi dell’ex Convitto Ragusa (aperta al pubblico dall’11 al 20 novembre) che verrà inaugurata proprio nel giorno di apertura del Festival, venerdì 11 novembre alle ore 17,30, e la presentazione di Memorandum e Land Inc., lavori editoriali dello stesso Collettivo”. Il terzo momento formativo è frutto di un altro “incontro fortunato” quello con la Società di produzione Indyca Film, con Simone Catania che oltre a portarci un “case study”, promuoverà un incontro “one to one”, ovvero una sorta di lettura critica approfondita a supporto di chi ha un progetto di film documentario e vorrebbe realizzarlo.

I workshop si terranno al C.U.M.O. consolidato e importante partner del Festival.

Un’altra importante novità è il neonato Circolo FICC Cinema di Quartiere, fondato in risposta ad un bando promosso dall’Amministrazione, che mettendo a disposizione locali pubblici ha di fatto stimolato la nascita e creazione di nuove proposte culturali per la città.

In Italia i cinecircoli FICC rappresentano, come è stato evidenziato durante la conferenza stampa, l’ultimo baluardo contro l’omologazione della proposta cinematografica. Proprio grazie a questa nuova presenza ed alla collaborazione della Filmoteca Regionale, il Festival proporrà quest’anno la Retrospettiva su Fava e Saitta, nelle giornate di lunedì e martedì (14 e 15 novembre) all’Emeroteca a partire dalle ore 18.

Cinema, come arte, come storie ed approfondimenti, ma anche come svago ed intrattenimento: i venerdì sera trascorsi a Teatro, infatti, proseguiranno all’Esperia con due live music e dove siamo certi non mancherà nessuno di voi: giorno 11 alle ore 23,30 con Costanza Paternò e venerdì 18, sempre ore 23,30, Tony Cirinnà Swing Quartet. Il ristorante pizzeria  Esperia di Noto ha aperto le proprie porte e sposato questa manifestazione così come hanno fatto altri privati. Planeta azienda vitivinicola siciliana e poi, sotto il famosissimo marchio del Caffè Sicilia, la grande presenza, accanto a DocumentariaNoto, del maestro Corrado Assenza che da spettatore  assiduo nelle precedenti edizioni è diventato un vero ed autentico supporter: premiando le capacità di due giovani architetti netini, Giuseppe e Chiara Spicuglia, ha sponsorizzato le installazioni che indicheranno i luoghi del Festival.

 

Per l’ospitalità si ringraziano altre due importanti attività della città: “Il Castello” ostello della gioventù e “Domo Triskele” B&B; per il vitto  “Stuzzicadenti”, street food, eventi, cucina a domicilio, aperitivi finger food. Inoltre stretta la collaborazione con l’InfoPoint di corso Vittorio Emanuele per una migliore e strutturata accoglienza di registi, docenti, giurati ed ospiti.

Dall’11 novembre tutti i giorni riserveranno un momento da dedicare al Cinema Documentario, siete pronti a trascorrere con noi tutti questi eventi, perché il conto alla rovescia è già iniziato.

E ricordate, l’estate è finita ma per fortuna arriva DocumentariaNoto 2016!