Skip to content
Close
Hit enter to search or ESC to close

Riparte Documentaria e apre le iscrizioni ai workshop

Chiuse le iscrizioni alla 5a edizione del Festival DocumentariaNoto, con una partecipazione sempre crescente di registi con le proprie opere, la Direzione Artistica, che adesso sarà impegnata nella scelta dei sei documentari finalisti che andranno in proiezione a dicembre, lancia i workshop di alta formazione.

Come da tradizione ormai consolidata, la manifestazione cinematografica propone oltre alle serate di proiezione e ai momenti di approfondimento con le retrospettive e i focus, la grande opportunità formativa per professionisti ed amatori del settore. Un lavoro continuo e costante nel corso dei mesi da parte del Collettivo Artistico FrameOff, ideatore e promotore del Festival che lo ricordiamo ha il Patrocinio del Comune di Noto e la collaborazione della Fondazione Teatro “Tina Di Lorenzo”, e che anche per l’edizione 2017 ha dei docenti di spicco e degli argomenti interessanti.

L’inarrestabile evoluzione della “Camera Stylo workshop di regia tenuto da Antonio Martino.
Durata: 18 ore nei giorni 13, 14 e 15 dicembre.

Rivolto a filmaker e non, si prefigge la sperimentazione pratica di scrittura e regia documentaria attraverso la realizzazione di un video da girare nel territorio di Noto.
Saranno tre giorni intensi di riflessione pratica sul documentario e sugli aspetti legati all’osservazione della realtà, ai modi di filmarla e all’organizzazione della narrazione, per questo verranno affrontate tematiche che vanno dalla “Camera Stylo”  ai video telefonini, sulla tecnica DSRL (Canon Reflex), e confluirà in un secondo workshop sulle tecniche di montaggio.

Docente Antonio Martino insignito del prestigioso Premio Ilaria Alpi nel 2007. Nel 2010 ha co-fondato la società di produzione Bo Film.

Workshop di montaggio di cinema documentario a cura di Corrado Iuvara.
Durata: 18 ore nei giorni 13, 15 e 16 dicembre.

Quando si parla di montaggio spesso si pensa ad un tecnico informatico che mette in successione delle inquadrature secondo il volere del regista. Si confonde quindi la parte più prettamente tecnica, legata al software ed all’utilizzo del computer, con il ruolo creativo ed autoriale che il montatore ha all’interno di un film.
Si lavorerà sul documentario che verrà girato durante il workshop di regia, ragionando sulle scene e sulla struttura del film, abbattendo il muro della scrittura e focalizzando l’attenzione sulle immagini e sulla storia che vogliamo raccontare.

Docente Corrado Iuvara, montatore di “See you in Texas”, per la regia di Vito Palmieri, che ha vinto il Grand Prix allo Shanghai International Film Festival e l’Audience Award al Biografilm Festival di Bologna; con  “Matilde” vincitore del Toronto International Film Festival sezione Kids; e con  “A casa mia”, vincitore del David di Donatello 2017 per il miglior cortometraggio.

FAKE! Workshop sul falso documentario a cura di Scuola Fuorinorma / Canecapovolto
Durata: 15 ore.

Da oltre 100 anni, in pratica da quando esiste, osserviamo come il Cinema sia nato sotto il segno di una fatale contaminazione tra realtà e finzione. L’obiettivo di Fake! è quello di realizzare un breve documentario basato su un evento o un fatto di cronaca avvenuto proprio a Noto negli anni ’80 e poi dimenticato da tutti, con lo scopo, anche, di affrontare in maniera ludica gli aspetti tecnici, psicologici ed etici della “Costruzione della Realtà” utilizzando interviste, ricostruzioni, materiale di repertorio e soprattutto l’arma dell’immaginazione.

Docente: Alessandro Aiello che con il suo Collettivo Canecapovolto e da qualche anno la Scuola Fuorinorma, ha un rapporto con DocumentariaNoto più che consolidato; le sue preziose docenze sono state protagoniste sin dalla prima edizione, segno che quando delle professionalità si incontrano e lavorano bene il solco della collaborazione è tracciato e sempre molto fruttuoso.

“Copyright, Creative Commons e le nuove frontiere della distribuzione digitale indipendente”, seminario a cura di Distribuzioni dal basso.
Durata: 2 ore sabato 16 dicembre.

Obiettivo è affrontare la tematica delle licenze Creative Commons, delle produzioni culturali attraverso le formule di sostenibilità e di autoreddito. La peculiarità del progetto è quello di diffondere materiale che può essere proiettato liberamente, copiato e riutilizzato secondo alcune regole, coerentemente all’etica della responsabilità che si cerca di promuovere. DDB OpenDDB è la prima rete distributiva di opere creative indipendenti in Europa e tutte le opere presenti nel portale rispondono all’esigenza di rendere accessibili e diffondere cultura e informazione.

Le iscrizioni si effettuano online sino al 10 dicembre o ad esaurimento posti, sul nostro sito, che vi invitiamo a visitare anche per tutte le altre notizie e info www.documentarianoto.it.

COMUNICATO STAMPA #2
Noto, 28 ottobre 2017