Skip to content
Close
Hit enter to search or ESC to close

Workshop sul montaggio documentario

a cura di Corrado Iuvara

Quando si parla di montaggio spesso si pensa ad un tecnico informatico che mette in successione delle inquadrature secondo il volere del regista. Si confonde quindi la parte più prettamente tecnica, legata al software ed all’utilizzo del computer, con il ruolo creativo ed autoriale che il montatore ha all’interno di un film.

Lavorare al montaggio significa dare forma ad una materia grezza, come farebbe uno scultore di fronte ad un blocco di marmo, manipolando la storia e stimolando lo spettatore, scavando negli angoli più remoti della sua sensibilità.

Lavoreremo su un documentario che verrà girato durante il workshop di regia, ragionando sulle scene e sulla struttura del film, abbattendo il muro della scrittura e focalizzando l’attenzione sulle immagini e sulla storia che vogliamo raccontare.

 

INFO

Workshop sul montaggio documentario

Durata: 18 ore
Giorni: 13, 15, 16 dicembre 2017
Costo: 100,00 euro
Iscrizione online entro il 10 dicembre 2017 o esaurimento posti.

Docente

Corrado Iuvara

Montatore freelance, vivo e lavoro a Bologna dal 2004. Sono socio A.M.C.(associazione montaggio cinematografico e televisivo) e collaboro con diverse case di produzione e agenzie di comunicazione al montaggio di film e cortometraggi, spot, documentari per il cinema e la tv.

Tra il 2016 e il 2017 ho montato “See you in Texas”, per la regia di Vito Palmieri, che ha vinto il Grand Prix allo Shanghai International Film Festival e l’Audience Award al Biografilm Festival di Bologna; “Nobili bugie” di Antonio Pisu, con Claudia Carrdinale e Giancarlo Giannini e “Gli Asteroidi” di Germano Maccioni, con Chiara Caselli e Pippo Delbono, unico film in Concorso Internazionale al festival del cinema di Locarno 2017.

Tra i documentari “La prima meta” di Enza Negroni, in concorso ufficiale al Festival dei Popoli e a Vision du Reel; Il Valzer dello Zecchino, regia di Vito Palmieri, Grand Prix al festival Annecy Cinema Italien e molti altri.

Ho montato diversi cortometraggi tra cui, sempre per la regia di Vito Palmieri, “Matilde”, in concorso alla 63° Berlinale sezione Generation KPlus e vincitore del Toronto International Film Festival sezione Kids; per la regia di Mario Piredda ho realizzato il montaggio e la post-produzione di “A casa mia”, vincitore del David di Donatello 2017 per il miglior cortometraggio; “L’incontro” di Alessandro Rossi e Michele Mellara, in concorso al Festival del cinema di Venezia 2017 nella sezione Migrarti.

Ho montato e curato tutte le fasi di post-produzione di spot per grandi brand tra cui Bosch, Calgon, Macron, North Sails, Alce Nero, Philippe Matignon, Golden Point, L’Angelica, Unieuro, Red Bull. Ho anche lavorato al montaggio di trasmissioni e format per Raitre e Sky.

Sono senior editor, colorist e consulente di post-produzione.

Dal 2014 sono docente di montaggio presso la scuola Rosencrantz & Guildenstern di Bologna (http://www.cinemapotenziale.it)

www.corradoiuvara.it

Categorized: workshop 2017